BOLLETTINO SULLA MOSCA OLEARIA

BOLLETTINO SULLA MOSCA OLEARIA

BOLLETTINO SETTIMANALE SULLA PRESENZA DI MOSCA OLEARIA NELLA ZONA DI SANT'ELPIDIO A MARE /CIVITANOVA MARCHE E COMUNI LIMITROFI

--> 23/06/2020

Al momento non si riscontra ancora la presenza di mosca olearia. Tuttavia, per chi ha scelto di seguire il metodo di LOTTA BIOLOGICA utilizzando DAKOFAKA è il momento di piazzare le trappole nell'uliveto e di attivarle.

C'è invece ancora la presenza di tignola anche se in forma abbastanza lieve. Si consiglia pertanto di trattare con prodotti a base di Acetamiprid (nome commerciale: Epik)

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 02/07/2020

Al momento non si riscontra ancora la presenza di mosca olearia. Tuttavia, per chi ha scelto di seguire il metodo di LOTTA BIOLOGICA utilizzando trappole Attract and kill come la DAKOFAKA, è il momento di piazzarle nell'uliveto e di attivarle.

Anche la presenza di tignola sembra stia scemando pertanto al momento NON SONO NECESSARI TRATTAMENTI.

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 08/07/2020

Complici le condizioni meteorologiche e l'abbassamento delle temperature, si sono registrate le prive ovodeposizioni
Consigliamo pertanto di EFFETTUARE I PRIMI TRATTAMENTI ENTRO IL FINE SETTIMANA a soprattutto lungo la fascia litoranea (Civitanova, Porto Potenza, Porto Sant'elpidio, Sant'elpidio a mare, Montecosaro...).

Per chi ha scelto di applicare il metodo della lotta biologica si possono effettuare trattamenti a base di Spinosad, mentre per chi segue i metodi convenzionali si possono utilizzare prodotti a base di Acetamiprid, Fosmet o Deltametrina

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 15/07/2020

Questa settimana le temperature proseguiranno al di sotto della media stagionale e si avrà anche un considerevole calo tra giovedi e venerdi. Queste sono le condizioni ideali per la mosca olearia.
Consigliamo pertanto di EFFETTUARE I TRATTAMENTI DOPO LE PIOGGE, NEL FINE SETTIMANA a soprattutto lungo la fascia litoranea e collinare (Civitanova, Porto Potenza, Porto Sant'elpidio, Sant'elpidio a mare, Fermo, Montecosaro, Morrovalle...) .

Per chi ha scelto di applicare il metodo della lotta biologica si possono effettuare trattamenti a base di Spinosad, mentre per chi segue i metodi convenzionali si possono utilizzare prodotti a base di Acetamiprid, Fosmet o Deltametrina

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 23/07/2020

Anche questa settimana si riscontra la presenza di mosca olearia su tutto il territorio, sia nella fascia litoranea che in quella più interna (Civitanova, Porto Potenza, Porto Sant'elpidio, Sant'elpidio a mare, Fermo, Montecosaro, Morrovalle...) ..
Consigliamo pertanto di EFFETTUARE I TRATTAMENTI TENENDO CONTO DELLE PIOGGE PREVISTE PER VENERDI/SABATO

Per chi ha scelto di applicare il metodo della lotta biologica si possono effettuare trattamenti a base di Spinosad (SPINTORFLY), mentre per chi segue i metodi convenzionali si possono utilizzare prodotti a base di Acetamiprid (EPIK), Fosmet (SPADA) o Deltametrina (DECIS 15 EW)

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 30/07/2020

Questa settimana la mosca olearia sembra sia più presente nelle zone interne (Acquaviva Picena, Appignano del Tronto, Belmonte Piceno, Carassai, Castel di Lama, Castorano, Colli del Tronto, Cossignano, Folignano, Francavilla d'Ete, Grottazzolina, Lapedona, Maltignano, Massa Fermana, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto delle Marche, Monte Giberto, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Monte Vidon Combatte, Montefiore dell'Aso, Montegranaro, Monteprandone, Monterubbiano, Montottone, Moresco, Offida, Ortezzano, Petritoli, Ponzano di Fermo, Ripatransone, Sant'Elpidio a Mare, Spinetoli, Torre San Patrizio)  rispetto a quelle costiere, complice l'innalzamento delle temperature.
In base ai trattamenti effettuati in precedenza, tenendo conto del periodo di copertura del prodotto utilizzato, potrebbe esser necessario EFFETTUARE I TRATTAMENTI. Ovviamente se questi si sono già effettuati la scorsa settimana l'oliveto risulta ancora coperto dai trattamenti precedenti.

Per chi ha scelto di applicare il metodo della lotta biologica si possono effettuare trattamenti a base di Spinosad (SPINTORFLY), mentre per chi segue i metodi convenzionali si possono utilizzare prodotti a base di Acetamiprid (EPIK), Fosmet (SPADA) o Deltametrina (DECIS 15 EW)

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 06/08/2020

Le alte temperature rilevate la scorsa settimana hanno sicuramente contribuito a rallentare lo sviluppo di popolazione di mosca, infatti le catture di adulti sono ancora in leggera diminuzione rispetto alla settimana precedente. Tuttavia il fronte freddo che si è abbattuto nelle nostre zone tra martedì e mercoledì ha comportato un abbassamento non indifferente che potrebbe rivelarsi favorevole ad un ulteriore sviluppo del parassita.
Se si sono effettuati trattamenti la scorsa settimana, ovviamente l'oliveto risulta ancora coperto mentre se si sono superati i giorni di copertura del prodotto utilizzato potrebbe esser necessario EFFETTUARE IL TRATTAMENTO. 

Per chi ha scelto di applicare il metodo della lotta biologica si possono effettuare trattamenti a base di Spinosad (SPINTORFLY), mentre per chi segue i metodi convenzionali si possono utilizzare prodotti a base di Acetamiprid (EPIK), Fosmet (SPADA) o Deltametrina (DECIS 15 EW)

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 20/08/2020

In queste settimane la presenza di mosca olearia si mantiene bassa e stazionaria, complice anche le alte temperature tuttavia le ovodeposizioni sembrerebbero in leggero aumento.
Per chi segue il metodo di difesa adulticida (epik, decis, fosmet...) e ha effettuato il precedente trattamento nelle scorse settimane, questo ha ormai esaurito la sua efficacia dovrebbe dover INTERVENIRE DI NUOVO.
Anche per chi segue il metodo biologico a base di Spinosad si consiglia di RIPETERE IL TRATTAMENTO.
Questi consigli si riferiscono sia alla fascia litoranea che collinare.

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 27/08/2020

Nella fascia litoranea (Civitanova Marche, Montecosaro, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati, Porto Sant' Elpidio, Porto San Giorgio, Fermo, Sant'elpidio a mare, Montegranaro...), questa settimana abbiamo rilevato un aumento delle catture e delle ovodeposizioni . Considerando che i trattamenti effettuati nelle precedenti settimane potrebbero aver esaurito di efficacia consigliamo di RIPETERE TEMPESTIVAMENTE IL TRATTAMENTO

--> 04/09/2020

Questa settimana le catture sembrerebbero in aumento sia lungo la fascia litoranea che collinare (Civitanova Marche, Montecosaro, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati, Corridonia, Macerata, Monte San Giusto, Montecassiano, Montefano, Montelupone, Morrovalle, Petriolo, Porto Sant' Elpidio, Porto San Giorgio, Fermo, Montegranaro, Sant'elpidio a mare) 
Si consiglia pertanto di EFFETTUARE I TRATTAMENTI PRIMA POSSIBILE con prodotti adulticidi e larvicidi, a seconda del metodo seguito.

--> 10/09/2020

Questa settimana lungo la fascia litoranea la presenza di mosca dell'olivo si mantiene stazionaria sui livelli della scorsa mentre nella fascia medio collinare l'infestazione sembrerebbe più attiva. 
Se i trattamenti precedenti sono stati effettuati durante la scorsa settimana gli oliveti sono ancora protetti mentre si consiglia di TRATTARE ENTRO IL FINE SETTIMANA se i precedenti sono stati effettuati più di 15 giorni fa e hanno perso di efficacia.

Per chi ha scelto di applicare il metodo della lotta biologica si possono effettuare trattamenti a base di Spinosad (SPINTORFLY), mentre per chi segue i metodi convenzionali si possono utilizzare prodotti a base di Acetamiprid (EPIK), Fosmet (SPADA) o Deltametrina (DECIS 15 EW)

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 18/09/2020

Dai monitoraggi effettuati il livello di infestazione risulta ancora attivo pertanto questa settimana, per chi sta seguendo metodi di difesa larvicidi (Epik, Fosmet...) è necessario RIPETERE I TRATTAMENTO a meno che non siano già stato effettuato nella settimana precedente e quindi risulta ancora attivo.
Per chi invece sta seguendo metodi adulticidi utilizzando ad esempio lo SpintorFly dovrebbe ripetere i trattamenti ENTRO IL FINE SETTIMANA . Questi consigli valgono sia lungo la fascia litoranea che in quella collinare più interna.

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 24/09/2020

I trattamenti larvicidi consigliati in precedenza stanno oramai esaurendo la loro efficacia; al momento il livello di infestazione è stabile, per cui, considerato che nelle prossime settimane si avvieranno le operazioni di raccolta, è opportuno eseguire un intervento adulticida. Per questo consigliamo di trattare con Decis 15EW o con Spinosad soprattutto nella zona litoranea e medio-collinare ENTRO IL FINE SETTIMANA 

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 30/09/2020

Negli ultimi giorni si è registrata una forte ripresa delle deposizioni sia in fascia 3 (Civitanova Marche, Montecosaro, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati, Corridonia, Macerata, Monte San Giusto, Montecassiano, Montefano, Montelupone, Morrovalle, Porto sant'elpidio, Sant'elpidio a mare, Montegranaro...) sia in fascia 2 (collina). L’abbassamento delle temperature, le piogge dei giorni scorsi ed il rapido accrescimento delle drupe sono i motivi per cui le ovodeposizioni di mosca sono aumentate molto rapidamente. A questo punto la programmazione della strategia di difesa dipende dall’epoca prevista di raccolta. Se si prevede di raccogliere le olive entro i prossimi 10-15 giorni si consiglia di ripetere il trattamenti adulticida già consigliato la scorsa settimana, a distanza di 7 giorni dal precedente. Se invece la raccolta è programmata per la terza decade di ottobre si può intervenire con un larvicida (per esempio Epik), facendo la massima attenzione al rispetto dei tempi di carenza.

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

--> 08/10/2020

I trattamenti larvicidi consigliati in precedenza garantiscono la protezione della coltura, per cui al momento non è necessario alcun intervento di difesa.
Per quanto riguarda il metodo di difesa adulticida si dovrà applicare una strategia di difesa in funzione dell’epoca di raccolta prevista: se si prevede di raccogliere entro la 2° decade di ottobre, non è necessario nessun ulteriore trattamento, mentre con raccolta oltre la 2° decade di ottobre si consiglia di ripetere il trattamento a distanza di 7-10 giorni dal precedente sia lungo la fascia litoranea che collinare.

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo CLICCA QUI

Credits:

Photo: Floreale foto creata da kotkoa - it.freepik.com