BOLLETTINO SULLA MOSCA OLEARIA

BOLLETTINO SULLA MOSCA OLEARIA

BOLLETTINO SETTIMANALE SULLA PRESENZA DI MOSCA OLEARIA NELLA ZONA DI SANT'ELPIDIO A MARE /CIVITANOVA MARCHE E COMUNI LIMITROFI

--> 29/06/2021

Al momento non si riscontra ancora la presenza di mosca olearia.
Anche per quanto riguarda la tignola, le deposizioni si rilevano scarse o nulle quindi al momento non sono consigliati trattamenti.

Tuttavia le alte temperature che si stanno avendo in questi giorni potrebbero causare un aumento della cascola delle piccole olive. Consigliamo pertanto di utilizzare dei prodotti di tipo fogliare come gli stimolanti a base di alghe, per prevenire o quantomeno ridurre il fenomeno.

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo dei prodotti fitosanitari CLICCA QUI

--> 07/07/2021

Al momento non si riscontra ancora la presenza di mosca olearia.
Si registra invece un aumento della presenza di tignola. Consigliamo di monitorare i propri oliveti e se si dovesse riscontrare la presenza di larve o uova nei frutticini superiore al 10% si dovrà effettuare un trattamento ad esempio con il Fosmet (massimo 1 trattamento all'anno)

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo dei prodotti fitosanitari CLICCA QUI

--> 14/07/2021

Il periodo di maggior attenzione alle infestazioni di mosca olearia si avvicina. Per una migliore gestione il territorio è stato suddiviso in fasce di rischio, che riportiamo qui di seguito:


Fascia 3 (rischio elevato) – sottozona litoranea: Porto Sant' Elpidio, Porto San Giorgio, Fermo, Campofilone, Altidona, Pedaso, Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto. Civitanova Marche, Montecosaro, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati. sottozona collinare: Corridonia, Macerata, Monte San Giusto, Montecassiano, Montefano, Montelupone, Morrovalle, Petriolo

Fascia 3 (rischio medio elevato) - fuori dalla fascia litoranea: Acquaviva Picena, Appignano del Tronto, Belmonte Piceno, Carassai, Castel di Lama, Castorano, Colli del Tronto, Cossignano, Folignano, Francavilla d'Ete, Grottazzolina, Lapedona, Maltignano, Massa Fermana, Massignano, Monsampolo del Tronto, Montalto delle Marche, Monte Giberto, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Monte Vidon Combatte, Montefiore dell'Aso, Montegranaro, Monteprandone, Monterubbiano, Montottone, Moresco, Offida, Ortezzano, Petritoli, Ponzano di Fermo, Ripatransone, Sant'Elpidio a Mare, Spinetoli, Torre San Patrizio

Fascia 2 (medio rischio): Ascoli Piceno, Castignano, Falerone, Force, Magliano di Tenna, Monsampietro Morico, Montappone, Monte Rinaldo, Monte Vidon Corrado, Montedinove, Montefalcone Appennino, Montegiorgio, Monteleone di Fermo, Montelparo, Palmiano, Rapagnano, Roccafluvione, Rotella, Santa Vittoria in Matenano, Servigliano, Smerillo, Venarotta. Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo di Fiastrone, Cingoli, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Mogliano, Monte San Martino, Penna San Giovanni, Pollenza, Ripe San Ginesio, San Severino Marche, Sant’Angelo in Pontano, Tolentino, Treia, Urbisaglia

Nonostante le condizioni di forte siccità e temperature elevate che perdurano da molti giorni, si registrano catture di mosca dell’olivo (in particolare nella fascia 3 zona litoranea) e visto che per il weekend sono previste piogge, si consiglia di trattare da lunedi 19 luglio per evitare il dilavamento del prodotto.
Prodotti consigliati per il trattamento: Decis, Epik o Spintor Fly

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo dei prodotti fitosanitari CLICCA QUI

--> 21/07/2021

Dal monitoraggio settimanale si evidenzia un aumento delle catture, dopo le piogge verificatesi nel fine settimana, e dalle successive analisi delle drupe le ovideposizioni risultano superare la soglia di intervento nella zona litoranea (Porto Sant' Elpidio, Porto San Giorgio, Fermo, Sant'elpidio a mare, Monte Urano, Montegranaro, Civitanova Marche, Montecosaro, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanati. sottozona collinare: Corridonia, Macerata, Monte San Giusto, Montecassiano, Montefano, Montelupone, Morrovalle, Petriolo.

Si consiglia di trattare ENTRO IL FINE SETTIMANA sia per chi segue i metodi di difesa convenzionali (interventi larvicidi con Acetamiprid o Fosmet, o adulticidi con Decis 15EW) che biologici (Spinosad)

Per maggiori informazioni su dosi e modalità di utilizzo dei prodotti fitosanitari CLICCA QUI

Credits:

Photo: Floreale foto creata da kotkoa - it.freepik.com